16 novembre: gli studenti leggono Dante

di Emanuela Valentini Albanelli-
Accettare di leggere in pubblico dopo due lezioni magistrali e per di più Dante non è semplice ma sei nostri studenti si sono resi disponibili a farlo, sabato 16 novembre, presso la Sala Capitolare del Liceo Artistico per La giornata di un lettore – Seconda Giornata della Letteratura.
Insieme agli studenti del polo liceale, gli studenti del “G.de Carolis” hanno dato voce alle letture scelte per accompagnare le lezioni dei Prof. Alfredo Cottignoli- Università di Bologna: Magnanimità di Dante e del Prof. Mauro Geraci- Antropologo e Cantastorie – Università di Messina: Dalla lettura al canto: la canzone narrativa dei poeti-cantastorie tra realismo letterario e spettacolo di piazza.
Le letture affidate alla voce dei nostri studenti sono state le terzine di Dante e, come evidenziato dalla professoressa Michela Costantino- Associazione degli Italianisti-, sentire le voci di tanti giovani di indirizzi scolastici diversi leggere insieme, ognuno con il suo stile, è stato molto bello. Come sottolineato dalla vicesindaco, Beatrice Montioni, il corso di formazione e le giornate della letteratura si stanno rivelando una grande e piacevole iniziativa per tutta la Città. Il 15 novembre, nei due poli scolastici spoletini, si sono avute letture ad alta voce originali, ogni indirizzo di studio ha espresso al meglio gli obiettivi formativi, dall’ora del tè alle belle drammatizzazioni che si sono viste nelle stanze delle letture.
Leonardo Malatesta, sicurissimo tra i fornelli e appassionato chef, ha interpretato, con altrettanta serietà le oscure parole impresse al sommo della porta dell’Inferno, passando poi la parola ai suoi coetanei liceali.
Manuela Triki, Giulia Alori, Arianna Sciabordi, Elisa Farroni, Maria Antonietta Mininno hanno dato voce agli spiriti magnanimi del IV canto dell’Inferno.
Per Spoleto, gli appuntamenti dell’ iniziativa formativa nazionale di educazione alla lettura che vede coinvolte 12 scuole italiane si sta rivelando proficua. In collaborazione con il Mibact, il centro per il libro e la lettura, l’ADI SD per l’Umbria, la collaborazione tra il polo liceale e l’Istituto Alberghiero di Spoleto, tra i dirigenti Mauro Pescitelli e Roberta Galassi si propone di riportare al centro del percorso formativo e della crescita culturale la lettura ed in particolar modo il lettore. A coordinare la complessa attività, Silvia Sardini, presidente Adi Umbria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*