25 marzo: è arrivato il Dantedì….digitale

di Emanuela Valentini Albanelli.

Quando a gennaio il MIUR ha istituto il Concorso “Dantedì, giornata nazionale dedicata a Dante- 25 marzo 2020”, invitando le scuole ad organizzare letture, flash mob e qualsiasi altra iniziativa in onore di Dante ( nel 2021 saranno 700 anni dalla morte), il Nostro Istituto ha subito aderito al concorso e alla giornata pensando di invitare la cittadinanza ad un aperitivo dantesco con i colori, i sapori, le parole, i suoni delle terzine della Commedia.

Questo sarebbe dovuto essere, ma non potendo per ora essere, il “G.de Carolis”, unica scuola in Umbria, ha confermato, con rinnovata convinzione, la propria partecipazione all’iniziativa promossa da dell’Associazione degli italianisti per il 25 marzo 2020 (“Aspettando il Dantedì”), condividendo lo spirito ed il fine dell’iniziativa come indicato dall’Associazione:

In un momento così difficile per l’intera società italiana, l’Associazione degli Italianisti, con la sua Sezione Didattica (Adi-SD) e il suo Gruppo Dante, propone che in tutte le scuole secondarie superiori, attraverso collegamenti online, si legga e si commenti alle 12 del 25 marzo p.v. il canto XXVI dell’Inferno, e in particolare il discorso di Ulisse.

L’iniziativa, inaugurando il Dantedì che, come stabilito con decreto legge celebrerà Dante tutti gli anni il 25 marzo (ufficialmente dal 2021), consentirà di unire idealmente studenti di tutta la nazione. Le parole di Ulisse, l’invito a seguire “virtude e canoscenza”, richiamate anche da Primo Levi in Se questo è un uomo, assumono particolare significato in questo momento e mostrano il potere della letteratura di parlare nel tempo a sempre nuove generazioni. 

Così come è indicato nella circolare n°477, dalla dirigente scolastica, Roberta Galassi, docenti, studenti, cittadini che vogliono aderire all’iniziativa della lettura del XXVI canto dell’Inferno, entreranno nell’aula virtuale della 3B  acc.tur  e daranno voce, insieme agli studenti, alle anime dei fraudolenti, insomma il tentativo è quello di aprire le aule virtuali, connessione permettendo, all’esterno.

Se la lettura del 25 marzo è a distanza e l’incontro virtuale, in attesa di quello reale con aperitivo, concreti e tangibili sono gli elaborati pittorici che Elena Cecchetti, Desireè Del Furia, Beatrice Piccioni, Claudio Vergari e l’XI canto del Paradiso affidato alla voce di Stella Ceccarelli, alle riprese presso l’Oratorio della Resurrezione, di Lorenzo Coccia e Aurora Busti, il montaggio di Reginaldo Sorcini, hanno realizzato e inviato per il concorso….Appuntamento per il primo Dantedì digitale, alle 12 del 25 marzo, pensando che:

Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza

https://adisd.blogspot.com/2020/03/dantedi-iniziative-delle-scuole-in.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*