L’arte di guardare l’arte

a cura del II C eno(*).

ANORESSIA

Spoleto, giovedì 30 maggio.

Abbiamo avuto un incontro con la pittrice Rossana Angelini, che ci ha mostrato e spiegato il quadro intitolato: “ANORESSIA” , nel quale spiega la sua esperienza vissuta con la sua malattia e come l’ha superata, tra l’altro l’opera presentata verrà premiata nel mese di Luglio con il primo posto al concorso “SPOLETOART” .

Sei semplicemente l’ombra di te stessa che mi insegue come un tenero amante

Ringraziamo profondamente la pittrice Rossana Angelini per aver espresso apertamente la sua vita dall’età di tredici anni fino ai quarantotto (anno 2014) ed aver catturato l’attenzione di tutti. (Pambianco Azzurra e Polimadei Michelle)

Sono stato molto contento che mamma ha liberamente parlato alla classe dell’anoressia, per fortuna ero piccolo e ricordo poco se non un corpo ossuto che vagava per la casa. Spero che mamma sia stata di aiuto ai miei amici e il suo messaggio di forza e coraggio sia entrato nei loro cuori. (con affetto De Santis Andrea)

 Bello, commovente, ci ha insegnato che tutto ha una soluzione. (Moroni Timoty)

L’incontro è stato molto bello, Rossana mentre leggeva la poesia mi  ha commosso molto.(Valentini Simone)

 Mi è piaciuto molto sia la storia che il quadro dai colori accesi che la racchiude. (Conson Gabriele)

 È stato molto interessante perché il quadro era molto bello e mi ha emozionato la sua storia. (Casini Niccolò)

Il quadro era molto bello, mi ha toccato pienamente molto la sua storia, immedesimandomi in lei. (Benedetta Mammaro)

(* si ringrazia Maura Manfredini)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*