Al passo con la Riforma

di Emanuela Valentini Albanelli.

In questo intenso inizio di anno scolastico, l’Istituto Alberghiero “G.de Carolis” non si sta facendo trovare impreparato nei confronti dell’attuazione della Riforma (D.Lgs 61/2017) che sta investendo gli Istituti Professionali, specie gli Alberghieri.

Se tutti i docenti sono chiamati ad attuare lo spirito della Riforma, molti insegnanti sono anche impegnati a confrontarsi con gli altri Istituti, cogliendo le opportunità offerte da corsi e convegni.

Tra settembre e ottobre, duplice è stata l’opportunità di discutere sulla Riforma.

In quanto scuola partner della RE.NA.I.A. (Rete Nazionale Istituti Alberghieri), il “De Carolis” è stato presente a Giulianova e a Roseto degli Abruzzi con 3 docenti (Giovanni Liccati, Nicola Passerini  e Maria Pascale) oltre che con il dirigente scolastico, Roberta Galassi, alle quattro intense giornate che hanno posto a confronto esperienze innovative di tutta Italia e componenti del MIUR.

Accanto alla full -immersion abruzzese, vi è l’opportunità colta da numerosi  docenti di frequentare, a Foligno, il corso di 25 ore, promosso dal Miur: “Progettare per UDA e compiti di realtà”. In questo caso, a confrontarsi per costruire una progettazione didattica interdisciplinare basata sui bisogni fondamentali degli studenti, su stili di apprendimento e metodologie, sono molti docenti del “G.de Carolis”, e anche le formatrici sono due docenti stesse del Nostro Istituto: Maura Manfredini e Paola Selli.

La partecipazione alle attività formative sui temi della riforma degli istituti professionali, oltre che apportare conoscenze, consente un confronto critico e un ripensamento su metodologie vecchie e nuove, sulla loro efficacia ma, anche se non mancano delle perplessità, ogni docente è consapevole che- come afferma Roberta Galassi-

oggi la riforma mette a disposizione degli istituti alberghieri importanti strumenti per sostenere il successo formativo degli alunni e l’ impegno è quello di conoscere e cogliere tutte le opportunità messe a disposizione dalle norme e dall’esperienza per offrire quante più opportunità ai ragazzi.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*