Faccia a faccia con le eccellenze.

 di Francesco Pagliari

In questo anno scolastico, il dipartimento di Accoglienza Turistica ha avviato il progetto Accipe Dulcis, tutto dedicato all’approfondimento professionale ad alto livello per chi sceglie l’Ipssart “G. De Carolis”  e, seriamente, vuole acquisire un profilo professionali legato al Ricevimento. I gruppi trasversali che si sono formati stanno effettuando, grazie ai docenti Martoglio, Adornetto, Antimiani, visite alle strutture più interessanti dell’Umbria,  di Roma e Firenze, ma anche delle lezioni monografiche affidate a esperti, vere e proprie “star” dell’accoglienza. Ecco allora la proposta di due incontri che hanno avuto come protagonisti Sergio Gabrielli e Riccardo Merluzzi, professionisti prestigiosi in hotel di lusso a 5 stelle  di Roma. Il primo è il direttore alle risorse umane dell’ Intercontinental de la Ville, il secondo chef concierge dell’hotel Regina  Baglioni. Entrambe le lezioni hanno evidenziato come sia proprio il fattore umano a fare la differenza, come sia necessario sapere almeno due lingue e che occorre tanta sensibilità e conoscenze psicologiche per instaurare un corretto rapporto con il cliente che in strutture 5 stelle è particolarmente esigente ed attento ai particolari. Entrambi i professionisti sono partiti dalle loro esperienze e hanno illustrato il percorso che li ha portati a diventare dei professionisti d’eccellenza, anche se, da veri professionisti,hanno ammesso che non si finisce mai di imparare, confrontandosi con gli altri. In particolare, il signor Gabrielli ha sottolineato che, il direttore delle risorse umane deve saper motivare ogni singolo dipendente, deve cercare di fare gruppo e creare un clima armonioso, anche con  attività che coinvolgono tutti. I grandi hotel fanno spesso parte di catene “globali” per cui lo standard deve essere all’altezza in qualsiasi parte del mondo. Il Concierge, invece,  ha detto Merluzzi, ha il compito di fornire assistenza ai clienti. Il Baglioni ha una concierge area dove i clienti possono beneficiare di uno staff efficiente e pronto a soddisfare  esigenze  diverse, come l’acquisto di biglietti,  trasferimenti in auto privata e visite alla città. Bisogna essere molto attenti, intuitivi, conoscere il galateo, le lingue, la psicologia del cliente, clienti che possono essere emiri o re e quindi bisogna essere anche abili a gestire rapporti con persone di diversa cultura e disponibilità economica. 

Il prossimo “duro” impegno che attende il gruppo Accipe Dulcis è il viaggio a Firenze per visitare  il Grand Hotel Villa Cora, naturalmente 5 stelle lusso! 

I commenti sono chiusi