Galeotto fu l’Alberghiero….(continua il racconto degli ex studenti)

di Valerio Scotto.

Con il diploma conseguito all’Istituto Alberghiero “G. de Carolis”, è cominciata la mia vera avventura.

Pur interessandomi, l’università non è stato il percorso che ho intrapreso: ho scelto di potenziare la mia formazione direttamente sul campo con delle esperienze varigate che mi hanno portato ad essere quello che sono oggi.
Dopo il lavoro saltuario nella ristorazione e varie ‘stagioni’, mi sentivo incompleto e, riflettendo sulle mie potenzialità, ho scelto di esaudire un sogno nel cassetto cercando di esprimere i miei talenti: la comunicazione e i rapporti con la clientela. Per dar voce alle mie doti, mi sono imbarcato, nel senso letterale del termine, in una nuova avventura, salendo a bordo di una nave da crociera in qualità di animatore per imparare le lingue, imparare a gestire gli svariati tipi di relazioni con gli ospiti e, soprattutto, per aprire la mente, visitare luoghi nuovi, capirne la cultura.

Il mio primo imbarco è stato nel Mediterraneo con MSC Orchestra, la nave dei giovani, che è stata la vera gavetta. Dopo nemmeno 7 mesi, la promozione: l’unico ragazzo italiano in animazione sull’ammiraglia MSC Divina per l’inaugurazione del mercato americano. E’ stata veramente molto dura, tante volte ho pensato di mollare.. e invece su quella nave ci ho passato 14 mesi di imbarco, con 3 traversate atlantiche e la coppa del Mondo in Brasile, solo per citare gli eventi maggiori.

Dopo quest’imbarco, mi è sorto qualche dubbio.. ma non mi sono arreso. Sono tornato ai Caraibi e, 3 mesi dopo, un’altra avventura mi aspettava: MSC Lirica in Brasile! Trasbordo e via per quella che è stata la più bella stagione della mia vita. I dubbi, però, si sono fatti più forti sul continuare il mio lavoro sulle navi da crociera.

Ecco allora che ho deciso di dare una nuova svolta alla mia vita e di cominciare a realizzare quanto negli anni avevo appreso.

E’ stato un lavoro duro, con la burocrazia che cerca di ‘sfiancarmi’…il segreto è crederci, perseverare e non arretrare mai! Volevo applicare quanto appreso dalla scuola, scuola a cui sono sempre grato ed affezionato, e dalla mia esperienza professionale.

E’ così che, ad Aprile 2016, nasce Palazzo Scotto.

Aprire la struttura non è stato facile e, se sono a questo punto, è anche grazie alla mia famiglia che mi ha sempre supportato, pur con qualche piccola discussione. Credendo fortemente in questo lavoro/vocazione, non ho permesso a nessuno che non avesse conoscenza di questo settore di aiutarmi; avevo il mio progetto ben chiaro in mente e mi sono battuto affinché tutto fosse come avevo pensato.

Ad oltre un anno dall’inizio dell’avventura, posso ritenermi soddisfatto di quanto fatto fin’ora, anche se continuo a progettare altro per rendere la mia struttura unica, con una identità distinta, dinamica e soprattutto elegante.

Ho avuto anche il tempo per pensare alla mia vita sentimentale e la scuola, il convitto, Spoleto, da cui sono “salpato”, anche questa volta sono stati galeotti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*