L’agorà delle eccellenze.

Il 12 maggio, l’aula magna dell’Ipssart “G. De Carolis” è diventata l’agorà per iniziative eccellenti. L’occasione è stata la giornata finale del corso in eccellenza turistica slow school- Accipe Dulcis che ha fatto incontrare i maggiori  professionisti italiani dell’accoglienza turistica, con gli studenti. Per discutere di turismo e delle prospettive possibili, il dipartimento di Accoglienza Turistica del De Carolis ha invitato Renato Andreolli – Direttore Mensile Hotel Domani, Vittorio De Martino – Presidente Onorario Associazione Direttori d’Albergo (ADA) – Hotel Invest Italiana srl; Felice Di Donato – Direttore Operativo Eden Hotels (Eden Viaggi srl),  Sergio Gabrielli – Human Resources Manager Hotel Intercontinental de La Ville Roma (Gruppo IHG), Damocle Magrelli – Consigliere Federalberghi Provincia di Perugia – Magrelli Ospitalità, Luciano Manunta – Presidente Nazionale Associazione Italiana Impiegati d’Albergo (AIRA). Vi è stato,poi, il momento clou della premiazione degli studenti che hanno frequentato questo corso pilota mirante a valorizzare le capacità professionali degli studenti. Dalla rosa dei 40 ragazzi selezionati dai docenti Adornetto, Antimiani, Martoglio, per approfondire con attività extra curricolari la loro professionalità, 9 sono stati premiati per essersi distinti nel campo dell’accoglienza turistica. Il progetto, come ricordato dall’ideatore, prof. Martoglio, ha visto coinvolte tutte le classi, divise in 3 gruppi e, oltre ai premi come tablet e pen drive, i ragazzi più grandi hanno ricevuto un contratto di assunzione alla Eden Hotels, segno tangibile che la scuola premia chi si distingue e si impegna seriamente. Inoltre, la giornata ha visto la firma di una convenzione importante per Spoleto, ovvero, più soggetti , l’Ipssart, la ConSpoleto, la federalberghi provincia Perugia e Hotel Domani si  impegnano a fare di Spoleto e del territorio, ogni anno,  l’agorà del Turismo, per riqualificare, promuovere lo sviluppo dei servizi turistici, con una tre giorni.

Altrettanto eccellente è stato il brunch opera, in cucina dal professor Caroli con i III D-E. Un capitolo a parte merita l’allestimento della sala, a cura del IV sala B, coordinato dalla professoressa Testaguzza che con i colori, i profumi, la musica ha accolto in maniera molto sofisticata ed elegante gli ospiti.

I commenti sono chiusi