Resilienza: oltre la cecita’

a cura del V Commerciale.

Avreste mai pensato che da un grave incidente può nascere una seconda vita? Questo è ciò che è accaduto al Signor Claudio Pierini, che in seguito ad un’esplosione di un tubo di soda caustica, durante un turno notturno a lavoro, è divenuto cieco. La sua è una delle tante testimonianze di lavoratori che hanno subito incidenti mutilanti durante il lavoro a causa della scarsa applicazione della legge 81/2008 (Sicurezza sul lavoro). Le loro storie sono raccontate nel libro “Vite Straordinarie”, cioè storie di donne e uomini che hanno fatto la differenza, proprio come il Sig. Claudio Pierini, ospitato dalla classe 5° commerciale dell’Istituto IPSEOASC  mercoledì 5 febbraio.  Lui ha raccontato ai ragazzi che i primi anni dopo l’incidente sono stati difficili perché ha dovuto inventarsi  una nuova vita: da vedente a non vedente. Grazie all’aiuto della famiglia e al corso per centralinisti seguito a Bologna, ha capito che la sua cecità non sarebbe stata un ostacolo. Frequentando gli ambienti bolognesi, ferrati in materia, conosce le numerose associazioni sportive per ciechi che lo avvicinano allo sport e soprattutto al baseball, diventato poi la sua passione. Oggi, l’obiettivo della squadra di cui è presidente, gli UMBRIA REDSKINS, è quello di portare questo sport per ciechi alle olimpiadi di San Diego del 2028.

Quando gli è stata posta la domanda sul suo rapporto con i sogni, il Sig. Claudio Pierini ha raccontato, sorprendendo alunni e docenti, che in quel mondo lui continua a vedere. Ma ciò che di lui è, senza dubbio, stra ordinario (fuori dall’ordinario) è la forza d’animo con cui vive una seconda vita

Un commento

  1. Grande Claudio! grande lui, la sua simpatia e i suoi doni eno-gastronomici che porta come dono agli avversari nelle trasferte di baseball! lui è un esempio: dimostra che, per avere e perseguire obiettivi, non serve altro che determinazione. Ragazzi, date seguito alle emozioni che vi ha trasmesso, non lasciate che si spenga l’impulso di fare concretamente qualcosa per gli altri e fatelo! Non fermatevi alle parole, distinguetevi e tuffatevi nel fare iniziando anche solo facendo poco, sarà comunque molto e vi darà molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*