Riflettori sui nostri ex studenti: Federico Montecchiani

di Emanuela Valentini Albanelli.*

Non è la prima volta che Federico Montecchiani fa parlare di sé (qui), il numero 128 di Piacere Magazine, di questo trimestre, dedica la rubrica: Umbri nel mondo, proprio a lui.

La rivista, da 15 anni, racconta al mondo l’arte, la cultura, gli eventi in Umbria e, continua a farlo, anche in questo interminabile momento di distanziamento sociale e chiusura, dove il mezzo per comunicare è il web.

Nel titolo dell’articolo, Isabella Zaffarami utilizza, per Montecchiani, l’epiteto di “compositore di gusto” visto che, con “L’estasi dell’oro”, ha conquistato il palato e la stima di Ennio Morricone e nell’intervista, vengono ripercorse le importanti tappe che Federico ha al suo attivo, nonostante la giovane età.

Un raviolo dorato di pasta all’uovo e zafferano con ripieno di crème di risotto allo zafferano, fanno da colonna sonora del piatto pensato e dedicato al musicista, ma accanto a Morriccone vi sono tanti altri incontri raccontati da uno chef che ha sempre lavorato in strutture d’eccellenza.

Ecco allora che, accanto alle tappe geografiche di importanti ristoranti di Roma, Milano, Dublino, Sidney e, ora, Abu Dhabi, vengono ripercorsi i momenti degli inizi della formazione, da Todi all’Istituto Alberghiero di Spoleto, con il professor Claudio Cesarò.

In attesa di ritornare a gustare i sapori, in un ristorante magari di Abu Dhabi, ecco aneddoti, vicende di Federico Montecchiani : PM-128

*si rigrazia la prof.ssa Maria Pascale per la segnalazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*