Un bel risultato per i giovani economisti del De Carolis

di Fabio Mamone Capria.

Mercoledì 6 maggio, dopo una lunga preparazione individuale su testi di economia dal linguaggio particolarmente ostico e dai contenuti assai complessi, in buona parte in lingua inglese, una selezione di ragazzi delle classi quarte e quinte si sono cimentati nella prova on line 2020 del Concorso EconoMia, abbinato al Festival dell’Economia di Trento (che quest’anno si svolgerà, rispetto al consueto appuntamento di fine maggio, dal 24 al 27 settembre), aperto a tutte le scuole secondarie superiori d’Italia.

Il tema su cui verte quest’anno il concorso è di particolare interesse per tutti: “Ambiente e crescita”, uno dei dilemmi su cui la società moderna ed il mondo globalizzato si interrogano da tempo e che sono diventati di drammatica quotidiana attualità.

Si può garantire lo sviluppo economico mondiale preservando gli equilibri naturali del pianeta Terra?

A questo pressante ed impegnativo interrogativo hanno cercato di dare una risposta centinaia di ragazzi in tutta la penisola, malgrado le difficili condizioni di distanziamento sociale per l’emergenza coronavirus in cui sono stati costretti ultimamente a lavorare ed a prepararsi nel tentativo di formularla.

La prova, per la prima volta nella sua storia, si è dovuta svolgere direttamente da casa, coi ragazzi davanti ai loro personal computer, sotto lo sguardo vigile del docente referente, prof. Fabio Mamone, collegato con loro in videoconferenza.

Nonostante l’oggettiva difficoltà della prova e l’inedita situazione in cui i ragazzi si sono trovati a gareggiare, gli uni lontani dagli altri, essi hanno dato dimostrazione di grande perseveranza e di maturità, non risparmiandosi fino all’ultimo minuto.

La  prova on line, della durata di tre ore e suddivisa in due parti, prevedeva un complicatissimo test a risposta multipla ed un saggio breve; il punteggio è stato assegnato sulla base dei risultati conseguiti sulla prima parte, a cui hanno risposto in 440  su 464 iscritti (molte scuole avevano già rinunciato in partenza al concorso per comprensibili motivi).

I colori dell’Umbria erano tenuti in alto  esclusivamente dal Nostro Istituto, ulteriore dimostrazione della bontà di un lavoro di squadra che vede il Dirigente scolastico, i docenti e tutto il personale della scuola, pronti a sostenere in ogni modo i nostri ragazzi, che in questa occasione se la sono dovuta vedere ad armi pari con i loro coetanei dei licei e degli istituti tecnici.

Questa è la classifica generale dopo la prima parte (alla valutazione della seconda accederanno solo i primi 43 che si contenderanno i 20 posti finali).

Per essere la prima volta i risultati raggiunti dai nostri alunni possono considerarsi decisamente lusinghieri:

N. Cognome Nome Classe Posizione Punti
1 Franco Matteo 5^ E Eno 193 41
2 Spreca Francesco 5^ E Eno 205 40
3 Quatrini Elena 5^ E Eno 222 39
4 Nuccioni Simone 4^ B AT 285 35
5 Carinella Valerio 5^ E Eno 291 35
6 Morosi Andrea 5^ E Eno 356 29
7 Baban Raluca Elena 4^ A AT 425 17

 

Che dire, ragazzi?

Bravi e… ad maiora!

Un commento

  1. Bravissimi ! In bocca al lupo per la fase finale !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*